Il tuo browser non supporta JavaScript!

Viaggi e vacanze

Passeggiate ed escursioni in Sardegna. Sentieri e cammini che intrecciano la natura, l'archeologia, la storia e la spiritualità dell'isola

Gianmichele Lisai, Velia Puddu

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2021

pagine: 320

Sentieri e cammini che intrecciano la natura, l'archeologia, la storia e la spiritualità dell'isola Quando si parla di cammini la mente corre inevitabilmente a quello emblematico di Santiago. Forse non tutti sanno che esiste anche in Sardegna un Cammino di Santu Jacu, che tocca i luoghi di culto del santo presenti sul territorio, da Cagliari a Porto Torres passando per l'interno selvaggio e i borghi più caratteristici. Ma in questa straordinaria regione - una sorta di continente in scala che propone in pochi chilometri montagna e costa, foresta e mare, borgo e natura incontaminata - i cammini vanno ben oltre quelli religiosi più tradizionali. Basti pensare al noto Cammino Minerario di Santa Barbara, tra Iglesiente e Guspinese, che coniuga spiritualità, ambiente e archeologia industriale; o ai sentieri dei banditi, che durante le latitanze vagavano tra i luoghi impervi delle montagne barbaricine, tanto da essere diventati in alcuni casi guide turistiche; o ai numerosi itinerari archeologici sparsi per l'isola. A questi tragitti di carattere culturale si aggiungono le vie del trekking, come il Selvaggio Blu di sei giorni in Ogliastra, la Grande traversata del Supramonte e il Cammino 100 torri, ovvero il trekking più lungo d'Italia che si snoda per ben 1284 chilometri di costa in costa, da sud a nord in senso antiorario. E ancora, non mancano percorsi impegnativi - tra canyon mozzafiato, grotte e cascate - e, per i più "tranquilli", leggere passeggiate urbane e rurali. Tra natura, storia, archeologia e spiritualità. Ecco alcuni dei più suggestivi cammini e percorsi proposti: Il cammino di Santiago in Sardegna; Una passeggiata fuori porta; Tra fenicotteri e antiche saline; Da Sant'Andrea Frius a Silius, passando per il Sardinia Radio Telescope; Una camminata fino al castello di Sassai; Una passeggiata nel parco urbano più grande della Sardegna; Un'escursione a Su Texile; Tra i parchi di Ortachis e Pabude, fino alla cascata di Mularza Noa; Alla scoperta del parco archeologico di Turris Libisonis; Il cammino minerario di Santa Barbara; Il selvaggio blu; La grande traversata del Supramonte; Il cammino 100 torri.
12,00

L'arte di viaggiare

Alain de Botton

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 256

Possono scrittori, artisti e filosofi rivelarsi ottimi compagni di viaggio? Alain de Botton non ha dubbi, e affida a guide illustri del passato il compito di scandire le sue partenze e i suoi ritorni, le grandi aspettative così come le piccole ma cocenti delusioni di cui ciascun viaggio è costellato. Ecco perciò Barbados, meta turistica che per l'autore si era rivelata fallimentare, riconsiderata alla luce di ciò che Huysmans scrisse nel romanzo "Controcorrente", e poi la poesia di Baudelaire e i quadri di Hopper, da cui invece ci possiamo lasciare condurre per cogliere la forza evocativa dei mezzi di trasporto e di anonimi luoghi di transito; o ancora l'affascinante urbanistica di Amsterdam e la scenografica bellezza di Madrid colte nel loro incanto dagli sguardi di Flaubert e di Humboldt; ma naturalmente anche il Lake District di Wordsworth, l'aura di serenità della campagna inglese come veicolo di una misurata eppure intensa sensazione di pace interiore o l'intenso cromatismo della Provenza di Van Gogh, per una riscoperta del paesaggio mediterraneo. Partenze e poi speranze e curiosità, paesaggi esotici, evocazioni artistiche e ritorni; ma più di ognuna di queste scansioni e di questi viaggi, conta per Alain de Botton lo sguardo stesso del viaggiatore, il suo desiderio di vedere "davvero", è per questo che, a conclusione del percorso, seguendo questa volta le istruzioni di John Ruskin, anche lui prova avedere "disegnando" per imparare a viaggiare e osservare tutti i giorni.
14,00

Mare del Veneto. Guida ai sapori e ai piaceri

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

"Venezia e le sue sorelle. In Veneto esiste il concetto di Land of Venice (efficace), ma va declinata adeguatamente anche l'immagine di Venezia e delle sue sorelle marine, questa lunga teoria di spiagge, di scogli, di darsene che compone il mosaico di un bel pezzo di nord est". (Giuseppe Cerasa)
13,90

Marche in bicicletta

AA.VV.

Libro

anno edizione: 2020

Una vacanza in bicicletta all'insegna di un turismo lento tra parchi naturali, antichissimi borghi, tradizioni enogastronomiche che resistono allo scorrere del tempo. La rete di ciclabili delle Marche è l'occasione per andare alla scoperta di una regione ancora incontaminata, raccontato nella nuova Guida di Repubblica ai Sapori e ai Piaceri delle "Marche in Bicicletta". Tre itinerari di "rinascita" per ciascuna provincia, più tre sulle pendici dei Monti Sibillini, si incrociano sul territorio come i tre cerchi concentrici del Terzo Paradiso dell'artista Michelangelo Pistoletto, a cui la rete di percorsi si ispira. A fare da compendio ai percorsi principali, una costellazione di ciclabili, ciclovie e itinerari cittadini e naturalistici perfetti per le due ruote.
13,90

Umbria. I luoghi della natura e del silenzio. Le guide ai sapori e ai piaceri

AA.VV.

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 432

Un volume che si concentra sulle aree naturali, su parchi, sugli eremi, su tutto quanto si può scoprire al di fuori di circuiti "affollati". E allora Monte Cucco e Subasio, Cascate delle Marmore e Valnerina, Valle del Menotre e Sibillini, per incontrare luoghi e attività che permettono di vivere appieno la regione. Grande evidenza per i prodotti tipici di ognuna delle aree toccare e per le ricette della tradizione, alle quali sono dedicate intere pagine con foto e spiegazioni dei passaggi. A seguire centinaia di consigli su dove mangiare, dove dormire, cosa comprare, produttori di vino e di olio in ogni area.
13,90

La via Francigena. Ediz. italiana e inglese

AA.VV.

Libro

anno edizione: 2020

pagine: 22

Una guida agile ma completa e aggiornata di una delle più affascinanti e antiche vie di collegamento che da Canterbury arrivavano sino al sud Italia. La Via Francigena offre panorami e percorsi unici nel suo genere. Questa guida si dipana da Altopascio a San Miniato e oltre a offrire cenni storici della zona il turista potrà trovare itinerari, monumenti, strade, vie, piazze, musei, ma anche ristoranti, trattorie, pizzerie, alberghi, B&B e molto altro.
3,90

La via Francigena. Ediz. italiana e inglese

AA.VV.

Libro

anno edizione: 2020

pagine: 22

Una guida agile ma completa e aggiornata di una delle più affascinanti e antiche vie di collegamento che da Canterbury arrivavano sino al sud Italia. La Via Francigena offre panorami e percorsi unici nel suo genere. Questa guida si dipana da Altopascio a San Miniato e oltre a offrire cenni storici della zona il turista potrà trovare itinerari, monumenti, strade, vie, piazze, musei, ma anche ristoranti, trattorie, pizzerie, alberghi, B&B e molto altro.
3,90

Percorso fotografico di un treno che non arrivò mai

Calogero Luigi Ferraro

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 150

Da quando lo scrittore S. Ferro pubblicò: "La storia di Riesi", ne è passata di acqua sotto i ponti, e quel treno che lui celebra e che avrebbe portato benefici, non giunse mai. Rimangono a ricordarlo solamente i ponti che avrebbero dovuto accoglierlo, spogli degli essenziali binari. Dalla Valle della Cottonara alle miniere di zolfo Trabìa Tallarita, alla contrada Palladio e Cammarera, nonché alla contrada Ficuzza, sino alla contrada Sangiuseppuzzi... per la zona lago: stazione di Riesi... Il fotografo Calogero Luigi Ferraro ha immortalato i ponti a tre, a cinque e a otto arcate, le gallerie desolate - crollate o malmesse - diventate tane di animali selvatici. Ed il ponte denominato "Imera" adagiato nel fiume Salso, ponte ormai ridotto a tristi ruderi. Questo il percorso che Calogero Luigi Ferraro ha voluto donare attraverso i suoi scatti fotografici, affinché memoria non vada tradita. "Il tempo può distruggere le grandi opere ma lo scatto fotografico le rende immortali"
18,00

Sentieri naturalistici. 18 escursioni in Veneto per ogni stagione

Ennio Poletti

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 160

Guida a 18 itinerari a piedi ricchi di curiosità, informazioni, mappe e tante foto.
9,90

Santuari del Veneto

Gilberto Dal Cengio

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 192

Fin dai primi tempi del Cristianesimo, il Veneto è terra di fede. Negli ampi confini del suo territorio - che comprende splendide vette, estese aree collinari, ampie pianure attraversate da fiumi e zone costiere - hanno operato grandiose figure di Santi e, attorno alla loro memoria, sono stati edifici importanti luoghi di culto. Il popolo veneto non ha mai dimenticato i suoi celesti benefattori e si è sempre dimostrato fedele in primo luogo alla Madonna e a suo Figlio. Questo libro ci porta a conoscere non solo questi spazi sacri, ma ci fa comprendere i contesti in cui sono sorti e la spinta d'amore che li ha generati.
9,90

Sogni di un disegnatore di fiori di ciliegio

Tiziano Fratus

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 231

Il bosco ospita alberi, animali, muschi, ruscelli. Ma anche uomini: gli uomini che lo attraversano, che vengono a prelevare qualcosa, gli uomini che vi si immergono per pregare o purificarsi, nonché gli uomini che quel bosco hanno accudito o abbandonato. In un bosco esistono eventi manifesti ed eventi taciuti, agiscono forze maestose visibili e altrettante brutalità invisibili, proprio come nelle persone, nelle quali si almanaccano piccoli e meno piccoli segreti che si desidera tenere nascosti. Da queste suggestioni nascono i testi che compongono la nuova opera polifonica di Tiziano Fratus, fatta di versi e prose, istantanee scattate tra i giardini e i boschi d'Italia, meditazioni scritte sotto i ciliegi in fiore, protagonisti del paesaggio per una manciata di giorni all'anno. Pagine dedicate a quel sentimento che l'autore chiama dendro-sofia, da dendron (albero) e sophia (conoscenza, esperienza, saggezza). Si chiede Fratus: come mai l'uomo, in tutte le epoche della Storia, ha sempre sentito l'esigenza di tornare, presto o tardi, alle foreste, alla natura? In parte per dimenticare le città e le vite che oggi conduciamo in maniera forzata, per ritrovare la pace. E dove, se non in un bosco, l'esperienza può raggiungere l'apice della sua autenticità? Il bosco non è un agglomerato di alberi e arbusti, è qualcosa di più complesso, di misterioso, di sacro, ci riporta costantemente all'infanzia, in parte reale e ricordata, in parte immaginata, reclama unità a qualcosa di intangibile che vive sepolto dentro di noi.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento