Il tuo browser non supporta JavaScript!

Memorie

Cantarane 5

G. Nicola Gigante

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2008

pagine: 212

15,00

Io c'ero ma non me ne vanto

Antonio Randi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2008

pagine: 126

12,50

Memorie

Milena Zambon

Libro

anno edizione: 2008

pagine: 128

"Se non avessi visto con i miei occhi non crederei a certe cose; la ferocia umana giunge fin dove non arriva quella delle belve. Che cosa non diviene il cuore dell'uomo quando si allontana radicalmente da Dio!" Quelle contenute in questo libro sono le "memorie" di suor Rosaria, scritte per obbedienza, prima di morire, sull'anno di prigionia nei campi di concentramento nazisti. Per non dimenticare.
8,50

Giovanni Paolo II raccontato da un parroco di Roma

Valerio Nardo

Libro

anno edizione: 2008

pagine: 192

Don Valerio, dal 1978 parroco di una parrocchia della periferia di Roma, ha conosciuto da vicino papa Giovanni Paolo II e di lui conserva memoria grata. In questo volume egli racconta come quel pontificato abbia segnato profondamente la vita pastorale di tanti preti romani, compresa la sua. Testimonianze vissute direttamente e aneddoti significativi e profetici, riportati dall'autore, manifestano e spiegano come Giovanni Paolo II abbia vissuto la propria missione nella Chiesa e nel mondo.
13,00

Ricordi di un operaio comunista

Friedrich Lessner

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2007

pagine: 186

6,00

Memorie di un minatore

Agostino Groppi

Libro

anno edizione: 2007

pagine: 150

10,00

In segno di gratitudine

Gertrude Goetz

Libro

anno edizione: 2007

pagine: 160

In questo toccante memoriale, l'autrice racconta le sue esperienze di bambina ebrea rifugiata e cresciuta nell'Italia occupata dai nazisti. Gertrude Goetz nasce a Vienna e trascorre la maggior parte dei suoi anni formativi nell'Italia della II Guerra Mondiale. Nel 1949 l'autrice viene ammessa negli Stati Uniti d'America. Dopo essersi stabilita a Los Angeles, intraprende la sua formazione universitaria conseguendo diverse lauree e un dottorato in Lingue Germaniche e lavora come bibliotecaria in un liceo. Ritiratasi in pensione, vive ora con la sua famiglia a Los Angeles.
12,00
8,00

Highsmith. Una storia d'amore degli anni Cinquanta

Marijane Meaker

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2007

pagine: 247

Misantropa, alcolista, dai molti amori bisessuali di breve durata, incapace di restare a lungo nello stesso posto, dimorante nell'ultima parte della vita in un casolare isolato attorniata dai gatti: alcuni tra i più precisi giudizi critici su Patricia Highsmith tendono a coniugare la valutazione dell'opera narrativa all'alone di stranezza che circonda la personalità. Per esempio Graham Greene scrisse della creatrice di Mr. Ripley, probabilmente pensando alla forza proiettiva della sua scrittura: "Si entra in una storia della Highsmith con una sensazione di pericolo personale" E un giornale letterario: "è spesso chiamata scrittrice di mystery o di polizieschi, che è più o meno come chiamare Picasso un disegnatore" Perché, leggendola o venendo comunque a contatto del suo mondo, si avverte una singolare identità tra vite narrate e vita vissuta, si indovina una personalità incline a essere sotto il dominio del lato visionario della mente, la parte incantata, rapita dalle perversioni fantastiche. Ma era così, veramente, Patricia Highsmith? La scrittrice Marijanne Meaker per due anni, dal 1959 al 1961, fu di Patricia amante e inseparabile compagna e in questo libro racconta quel periodo di amore ed esperienza. E come probabilmente niente più di un innamoramento è capace di offrire il ritratto dinamico di una persona e una città, così da queste pagine emerge il ritratto più prossimo della scrittrice, assieme al caleidoscopio della New York nel pieno fermento di anni artisticamente eccitanti e nuovi.
14,00

Intervista a Novella Cantarutti. DVD

Paolo Comuzzi

Libro

anno edizione: 2007

Novella Cantarutti appartiene alla generazione di letterati che, alla fine della seconda guerra mondiale, si dedicò all'uso della propria lingua, in poesia e prosa, e allo studio della vita tradizionale friulana, nella varietà e nella complessità dei suoi campi, dall'oralità al costume, alle consuetudini. I suoi primi testi poetici escono nel 1952 e sono frutto dell'esperienza di un'autrice che condivide le esigenze innovatrici espresse sia da Pier Paolo Pasolini nell''Academiuta di lenga furlana', che da Giuseppe Marchetti. Nel 1989 raccoglie i versi pubblicati in precedenza e gli inediti nel volume 'In polvara e rosa' ('In polvere e in fiore'). Il suo più recente volume di poesie è 'Clusa' (2004). Nel 1988 è uscito 'La collezione Perusini: ori, gioielli e amuleti tradizionali', in collaborazione con Gian Paolo Gri. Nel 2001 ha curato la ristampa, arricchita, di 'Oh, ce gran biela vintura!...', testi di tradizione orale tra il Meduna e le convalli. Di recente ha ripreso ed ampliato le leggende dei castelli nel volume 'Raccontare di castelli in Friuli' (2002).
15,00

Memorie, comunicazioni, lettere scientifiche. «Opere edite». Volume 1

G. Battista Amici

Libro

anno edizione: 2007

pagine: 1086

Il primo volume dell'Edizione Nazionale raggruppa tutti gli scritti di Giovanni Battista Amici pubblicati, a cui si aggiungono le comunicazioni lette alla Regia Accademia di Scienze, Lettere e Arti di Modena e alcune testimonianze sulla sua attività di osservatore e costruttore, tratte da scritti di Giovan Battista Donati. Nel secondo tomo sono riportate le note del curatore, che, anche grazie alla ricca bibliografia incentrata sui singoli problemi affrontati da amici, illustrano come questi testi si situano nel coevo dibattito scientifico, offrendo anche paragoni con le più importanti teorie del tempo. In questo secondo tomo sono anche pubblicate traduzioni (o riassunti) in inglese, di alcuni articoli, presenti in italiano o francese nel I tomo.
120,00

L'evasione silenziosa

Lena Constante

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2007

pagine: 268

Lena Constante, pittrice e scenografa, viene arrestata il 17 gennaio 1950 a Bucarest. È coinvolta nel processo più ambiguo della storia del dopoguerra rumeno, quello a Lucretiu Patrascanu, ministro della Giustizia, accusato di tradimento dai suoi stessi ex compagni del Partito comunista. Dopo un'inchiesta durata cinque anni è condannata a dodici anni di prigione, che sconterà in totale isolamento in un carcere per detenuti politici. Solo nel 1968, quando il governo di Ceausescu procederà alla revisione dei processi di epoca stalinista, sarà riconosciuta innocente e riabilitata. In prigione, in un isolamento che la priva di ogni contatto con l'esterno e di qualunque oggetto, inclusi carta e penna, Lena Constante pratica una 'scrittura silenziosa', priva di materialità; una scrittura mentale, che solo a distanza di anni, scontata la pena, verrà fermata sulla carta, così restituendo corpo ed esistenza al periodo trascorso in carcere. Il diario non accenna all'aspetto politico della detenzione, ma racconta una quotidianità fatta di paura, lacrime, debolezza e piccole ribellioni, sebbene non priva di attimi di gioia, in uno stile senza enfasi, retorica o metafore. Scritto in francese a partire dal 1973, poi interamente riscritto in rumeno nel 1992, "L'evasione silenziosa" è al tempo stesso racconto di un'atroce esperienza autobiografica e testimonianza di un doloroso cammino nella Storia che tanti individui sono stati costretti a percorrere, nella Romania del recente passato.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.