Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Fabrizio Borasi

Adeguamento marginale e stato eventuale

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2016

pagine: 283

L'ideologia tecnocratico-buonista del mondo perfetto che ovunque domina nell'Occidente, sta portando ad un disarmo culturale (quando non ad una oikophobia), e a una delegittimazione del concetto di Stato. Ne deriva, in economia e specie in Europa, una redistribuzione solidaristica che conforma dall'alto il "merito" e la "crescita" con complicate procedure a punti. La crisi nella realtà italiana dominata da tempo immemorabile dall'adeguamento marginale e dal carattere eventuale dello Stato è più acuta che altrove. Gli effetti si riverberano nei frenetici mutamenti dell'organizzazione pubblica e nei rapporti tra Autorità e cittadini che vengono esaminati in dettaglio da Giovanni Cofrancesco e Fabrizio Borasi. Prefazioni di Tommaso Edoardo Frosini e di Piero Ostellino. Contributi di Alberto Marcheselli e Massimiliano Cattapani.
29,00

L'autonomia liquida

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2015

pagine: 140

Certamente non furono poche le cose andate storte nel processo unitario italiano. Dopo la parentesi autoritaria fascista il Costituente scelse un assetto istituzionale quantomeno ambiguo. L'art. 5 Cost. è un vero e proprio ossimoro, "La Repubblica una e indivisibile riconosce e promuove le autonomie locali". Le Regioni, con la galassia di comuni e province, rimasero inattuate per più di venti anni e vennero realizzate alla fine del boom economico per essere rivisitate nel 2001 in senso peggiorativo. Gli autori individuano però un leit motive secondo cui l'autonomia liquida è presente quale principio, non sempre espresso ma effettivo di insistenza sulle stesse materie di poteri centrali e locali. Fonte primaria di clientelismi e di sprechi, ad un tempo causa ed effetto della persistente crisi economica e morale del Paese.
16,00

Separazione dei poteri e cultura dei diritti. Profili di diritto pubblico comparato

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2014

pagine: 212

La separazione dei tre classici poteri dello Stato (legislativo, esecutivo, giudiziario) se formalmente si è affermata in quasi tutti i Paesi si connota con diverse caratteristiche. Nei paesi anglosassoni il principio dominante è conflittuale in una dialettica sempre aperta in cui nessun potere ha l'ultima parola; in quelli europeo-continentali si configura piuttosto come momento organizzativo delle sfere di competenze: universale (Francia) o astratto (Germania). In Italia dominano incontrastati la discrezionalità e il particolarismo, la libertà dei fini di ogni potere, che finisce per indebolire ogni diritto, specie nei periodi di discredito delle istituzioni e/o recessione economica. Gli autori rileggono la versione della separazione dei poteri alla luce della dottrina amministrativistica e in particolare del pensiero di Santi Romano.
21,00

Il potere tecnocratico. Il sistema corporativo in periodo di crisi

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2013

pagine: 204

Il potere tecnocratico si afferma in tutto il mondo occidentale quale risposta alla crisi economica aumentando in modo esponenziale la burocrazia e l'intervento statale nell'economia, a causa di una redistribuzione di rendite ormai nulla. Nella particolare declinazione italiana riduce le aggregazioni corporative ma aumenta il peso specifico, la discrezionalità, di quelle che più si adattano alle nuove esigenze con caratteri tendenzialmente inconoscibili e insindacabili delle decisioni. Il mosaico risulta di frequente modificato e lo Stato risulta in ultima analisi un "punto prospettico" secondo la terminologia degli autori: di qui la tematica del dittatore benevolo o del podestà straniero. Nell'Unione Europea il sistema può implodere come già nell'ex Unione Sovietica, in specie nei paesi mediterranei in drammatica carenza di competitività di fronte alle sfide della globalizzazione. Prefazione di Piero Ostellino, postfazione di Ernesto Galli della Loggia.
21,00

Le figure della discrezionalità amministrativa

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2012

pagine: 244

Le teorie sviluppate nell'Ordinamento occulto, nello Stato mediatore, nel Sistema corporativo, se valide devono anche spiegare il diritto vivente con i suoi tecnicismi mai neutri: la teoria illumina la pratica e la pratica popperianamente conferma o falsifica la teoria. Cofrancesco e Borasi analizzano le figure della discrezionalità amministrativa della P.A. nel settore dell'urbanistica, delle opere pubbliche e dei servizi pubblici offrendo una stimolante chiave interpretativa della legislazione ed un metodo di lavoro estensibile a tutti i settori dell'intervento pubblico dell'economia. Prefazione di Piero Ostellino.
25,00

Il sistema corporativo. Diritti e interessi a geometria variabile

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2010

pagine: 211

Secondo gli autori la struttura sintattico grammaticale con cui si declina ogni sistema giuridico va ricercata nella storia e nella cultura di ogni Paese; ed il nostro contiene un filo rosso che ancor prima dell'Unità d'Italia, è costituito dal ruolo aggregante (e conflittuale) delle corporazioni. La chiave interpretativa fortemente innovativa.
21,00

Lo stato mediatore. Il magma dei valori giuridici, culturali, socio-economici del caso Italia

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi, Cinzia Vernazza

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2007

pagine: 190

"Il sistema che ci governa sembra basato non solo sulla divisione dei compiti dei soggetti che gestiscono il potere ma anche sul reciproco fraintendimento circa la sua consistenza. Chi crede di averlo tutto ne ha solo una parte, chi crede di non averne ne ha in realtà una buona fetta. Che questo divide et impera corrisponda alla classica divisione dei poteri del Montesquieu non pare credibile se riferito allo specifico italiano. Cofrancesco, Borasi e Vernazza ipotizzano la presenza di un arbitrio funzionale di particolari soggetti, i mediatori, che esercitano un potere intero e consapevole e che sono capaci di muoversi trasversalmente in tutti i gangli del potere politico, culturale e sociale. Gli autori, in forma originale e suggestiva, chiariscono ragioni e struttura dello Stato mediatore".
18,00

L'ordinamento occulto

Giovanni Cofrancesco, Fabrizio Borasi

Libro

anno edizione: 2002

pagine: 196

16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.