Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Elisabetta Longari

Emilio Scanavino. Genesi delle forme-The origin of shapes

Cristina Casero, Elisabetta Longari

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 96

«A me piace fotografare. Ma non cerco belle immagini, mi piace andare in giro e ritrarre lo scheletro della natura, certi buchi, certi solchi che i secoli hanno scavato nelle montagne. I detriti che si accumulano nei luoghi dove la nostra civiltà industriale raccoglie le sue scorie mi raccontano cose incredibili.» Emilio Scanavino raccontava così la sua attitudine alla fotografia, una pratica che l'artista amava molto e che in questo volume viene per la prima volta raccolta dai tanti materiali dell'Archivio, e interpretata nei saggi critici delle curatrici Cristina Casero ed Elisabetta Longari (in occasione della mostra Emilio Scanavino. Genesi delle forme, Parma, Palazzo Pigorini, 9 novembre-15 dicembre 2019). Ad interessarlo non era la qualità estetica o formale degli scatti, ma la sostanza della fotografia come strumento di studio e di analisi rivolto a un universo visivo vastissimo che egli ritrovava in muri e pietre, corde, fili spinati, innesti e insetti. Nel volume, anche una scelta di opere uniche di Emilio Scanavino, che disegna assieme alle fotografie un percorso vibrante e rabdomantico.
20,00

José Barrias. Collezionista di echi. Ediz. italiana e inglese

Elisabetta Longari, José Barrias

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2017

pagine: 48

Volume pubblicato in occasione della mostra "José Barrias. Collezionista di echi", Nuova Galleria Morone, Milano, 21 settembre - 10 ottobre 2017. Partire dal titolo è forse una modalità di procedere scontata ma chiarificatrice. Chi è un collezionista di echi? E cosa fa un collezionista di echi? È forse parente del Pastore errante dell'Asia e del Venditore di almanacchi? Senza dubbio un allevatore di polvere... La frase è estrapolata da uno scritto dello stesso Barrias che provava a dare una definizione di sé stesso, definizione calzante soprattutto in ragione della forte carica appropriazionista che lo contraddistingue in ogni ambito, letterario come visuale. Basta varcare la soglia del suo studio, che in buona sostanza in nulla differisce da una Wunderkammer, per rendersi conto che gli eterogenei elementi ivi contenuti - oggetti, scritte, disegni, fotografie, sculture, ecc... - si riverberano costantemente gli uni negli altri; tornano come presi dalla risacca in quello strano laboratorio di percezione visiva sotterraneo che è il suo atelier.
16,00

Antonio Scaccabarozzi. Variabile. Antologica presso Fondazione Antonio Calderara

Elisabetta Longari

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2012

pagine: 144

A cura di E. Longari antologica di Scaccabarozzi presso la Fondazione Calderara. Il catalogo include fotografie di 40 opere, foto d'archivio, una bibliografia ed elenco mostre completo. Curated by E. Longari, Anthology by Scaccabarozzi at Calderara Foundation. The catalogue includes photos of 40 works, phoros from the Archive, a complete bibliography and exhibitions list.
15,00
20,00

Beta 1.4. Amore a-meno

Elisabetta Longari

Libro

anno edizione: 2009

pagine: 123

20,00

Sironi e la V Triennale di Milano

Elisabetta Longari

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2007

pagine: 158

Il volume approfondisce il ruolo che Mario Sironi svolse nella V edizione della Triennale, che passava nel 1933 da Monza a Milano. La rassegna, dedicata alle "arti decorative" e all'artigianato, in questa edizione ospita esperienze di diversi paesi esteri e per la prima volta documenta anche le ricerche più significative in ambito architettonico. In questa importante occasione Sironi prestò il suo lavoro di artista straordinariamente versatile e, come membro del Direttorio, ebbe un incarico equivalente a quello di un regista: a lui spettò l'invenzione del disegno complessivo della manifestazione. Oltre a dare prova delle sue straordinarie doti pittoriche e grafiche, ebbe modo di dimostrare la propria intelligenza spaziale e l'efficacia delle proprie strategie espressive. Il volume è corredato da una raccolta di fotografie d'epoca il cui regesto, a cura di Irene Cafarelli, documenta gli interventi per la V Triennale quasi interamente perduti.
24,00
80,00

Linda Salerno. Ediz. inglese

Elisabetta Longari, Klaus Honnef, Martin Kunz

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2010

pagine: 120

Sin dalla metà degli anni '80, Linda Salerno è stata principalmente una pittrice anche se la fotografia ha giocato un ruolo importante per il suo lavoro sin dall'inizio della sua carriera. L'opera di Niepce e Fox Talbot, così come i primi diorama e la scenografia del 1815 del "Flauto Magico" di Mozart, hanno guidato la fusione tra modernità e classicismo di Salerno in mondi pittorici seducenti. La precisione delle illustrazioni scientifiche del XIX secolo si unisce al personale stile pittorico, intensamente gestuale, che ammiriamo nei lavori dove l'atmosfera è più densa. La recente serie "Black Mirror" fonde le due forme d'arte in immagini multistrato che a prima vista possono sembrare foto leggermente manipolate di una figura femminile nella natura, ma che allo sguardo più attento rivelano una complessa combinazione di pittura, disegno, fotografia con allusioni all'ampia poetica dell'artista. Alla fine, i diversi livelli del tempo e dei mezzi si uniscono dando vita a fotografie digitali enigmatiche.
34,00

Paola Mattioli. Una sottile distanza. Catalogo della mostra (Milano, 6 marzo-1 aprile 2008). Ediz. italiana e inglese

Gigliola Foschi, Elisabetta Longari

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2008

pagine: 119

Il ritratto, la differenza femminile, le grandi e le piccole storie (dalla fabbrica all'Africa) sono i temi che Paola Mattioli affronta con uno sguardo diverso dal reportage classico, attraverso "una sottile distanza", fatta di leggerezza e rigore. Ogni sua ricerca contiene un'attenta riflessione intorno al linguaggio fotografico e ai fenomeni della visione, che ci consegna una serie di immagini di grande originalità, legate le une alle altre da una non comune forza espressiva.
30,00

Adriano Altamira

Cristina Casero, Elisabetta Longari

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2020

pagine: 128

Questo libro indaga l'opera di Adriano Altamira mettendone in luce il carattere di originalità rispetto al contesto in cui egli si muove, pur evidenziandone anche la piena consonanza culturale con lo spirito dei tempi, e in taluni casi anche la capacità di anticipare modalità espressive che sono diventate diffuse e ricorrenti nell'arte di fine millennio. A partire da Area di Coincidenza, la ricerca di critica visuale che lo impegna sin dagli anni Settanta, l'autore ha condotto un'analisi dell'immagine artistica e mediatica prestando grande attenzione alla diffusione, alla ricorrenza di alcuni "topoi" visivi e alle motivazioni culturali sottese alle convenzioni visive. In questo volume Cristina Casero ed Elisabetta Longari ripercorrono decenni di produzione dell'artista attraverso una serie di giochi di riflessi e di rimandi senza perdere il filo rosso che lega le differenti esperienze che caratterizzano il variegato percorso espressivo di Altamira.
19,00

Michael Goldberg. A tribute-opere 1960/2003. Ediz. inglese e italiana

Michael Goldberg, Lucio Pozzi, Elisabetta Longari, Elena Forin

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2018

pagine: 64

Catalogo della retrospettiva nel decennale della scomparsa del noto pittore newyorkese Michael Goldberg dedicatagli dalla Galleria Peccolo di Livorno. Goldberg, uno dei protagonisti della corrente "action painting" americana del dopoguerra. Dagli anni '80 ha vissuto e dipinto i suoi capolavori tra le colline toscane del senese dove aveva il suo ritiro estivo.
30,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.